Questo titolo non è più disponibile Torna ad Esplora
Copertina
Suggerisci modifica o segnala un errore

DESCRIZIONE

Considerato il più grande drammaturgo inglese, ovvero il più grande uomo di teatro della modernità, e perfino dall’influente critico americano Harold Bloom il sommo artista della tradizione letteraria occidentale, William Shakespeare appartiene sia all’epoca del Rinascimento inglese a cavallo tra la fine del Cinquecento e l’inizio del Seicento, sia alla nostra contemporaneità. Le sue opere, continuamente tradotte e spesso riscritte, rivisitate alla luce della sensibilità e degli interessi di ogni epoca, vengono recitate sui palcoscenici di tutto il mondo, mentre anche le altre forme letterarie e la stessa cultura di massa (dai telefilm ai fumetti, dalla pubblicità alle citazioni giornalistiche) attingono in modo incessante ai testi shakespeariani
Fa parte del corso: Seicento - Letteratura e teatro

DETTAGLI